L’Alfa: la prima birra dell’alfabeto greco

Le birre Alfa apparvero sul mercato nel 1961. Negli ultimi anni, sono diventate tra le più diffuse in Grecia grazie agli sforzi pubblicitari e distributivi di Athenian Brewery, l’azienda greca controllata dell’Heineken.

Malgrado il periodo di declino i suoi produttori non si sono mai piegati alle regole del marketing conservando sempre tutte le caratteristiche tradizionali di questa birra incluso il suo nome in caratteri greci. Il risultato è stato ampiamente positivo: ad oggi, la birra Alfa è una delle birre greche più bevute sia dai Greci che dai turisti in vacanza!

Recensioni birra Alfa

La birra più diffusa è l’Alfa [ΑΛΦΑ] (5.0% vol), una lager bionda, molto brillante, con schiuma ricca, cremosa e persistente, dall’aroma erbaceo e di frumento con distinguibilità elegante. Al palato presenta una dolcezza fresca e dissetante, con note maltate e fruttate. Il retrogusto è amarognolo, tipico delle lager europee. Una birra fresca e dissetante.

L’Alfa Strong (7.0% vol) una strong lager – Imperial pils dorata con schiuma media nello spessore e nella persistenza, dall’intensità olfattiva attraente e coinvolgente. Si notano distintamente le sfumature fruttate e maltate. Il sapore dolce di malto, mela e agrumi, nasconde bene il contenuto alcoolico superiore alle normali lager. Ha un corpo leggero e una frizzantezza medio-alta. Birra beverina e saporita.

L’Alfa Weiss (5.0% vol) sfoggia un bel colore dorato e un cappello bianco e compatto. L’aroma classico dello stile birrario: banana, mela, albicocca e nuance agrumate. Il sapore è ricco e vellutato, molto rinfrescante: il fruttato è protagonista. Il finale amabile e una frizzantezza tipica delle birre di frumento le donano una discreta bevibilità.

 

ImportanteIn determinate situazioni (lavoro, guida, assunzioni di particolari medicinali, gravidanza, particolari malattie) il consumo di alcol, anche se assunto in minima parte o moderatamente, può costituire un pericolo per se stessi e gli altri. Chiaramente è vietata la vendita in Grecia, come in Italia, ai minori di 18 anni.

 

Pagine correlate