Spiaggia di Preveli | Creta

La spiaggia di Preveli trae il suo nome dal monastero che si trova nella zona alta di questo tratto della costa meridionale di Creta. Assieme al monastero è tra i luoghi più visitati dell’isola. Dalla fine degli anni ’60, per lungo tempo, la spiaggia e la zona ad essa adiacente furono abitate da hippie provenienti da tutto il mondo: la bellezza del paesaggio e l’atmosfera che si respirava erano perfette per i loro ideali di pace e libertà.

Il palmeto e il fiume di Preveli

Il fiume e il palmeto di Preveli, Creta
Il palmeto e il fiume

Due caratteristiche molto singolari rendono unica la spiaggia di Preveli. Percorrendo la stretta gola di Kourtaliotikos, il fiume Megas Potamos termina in mare e la spiaggia di sabbia mista a minuscoli ciottolini chiari si pone da spartiacque: così è possibile nuotare sia dell’acqua dolce del fiume che in quella salata del mare. Inoltre, dietro la spiaggia si trova un fitto palmeto che fiancheggia il letto del fiume creando un’atmosfera esotica; per tale motivo, la spiaggia di Preveli è da molti chiamata con il nome inglese Palm Beach. Le palme sono autoctone, del tipo phoenix theophrasti, più volgarmente chiamate datteri di Creta. Si può risalire il fiume all’ombra di palme oppure il canyon, fermandosi a nuotare in alcuni stagni che si sono formati lungo il percorso del fiume tra le gole.

Prestate la massima attenzione e rispettate questi luoghi dal fragile equilibrio. Il 22 agosto 2010 un incendio ha distrutto gran parte del palmeto. Per fortuna, le palme stanno rinascendo e crescendo velocemente anche nelle zone più devastate e il palmeto sta riprendendo la sua iniziale conformazione.

Guida di Creta pdf ebook
Acquista la guida di Creta a €8,99
Disponibile nei seguenti formati
logo ebook epub logo ebook pdf logo ebook Kindle

La storia, la civiltà minoica, la mappa dell’isola; le spiagge, dalle celebri Balos, Elafonissi e Falassarna a quelle deserte e sconosciute ai turisti; Chania, Rethymno, Heraklion, le altre città i villaggi tradizionali; chiese, monasteri, siti archeologici e musei; i celebri palazzi minoici di Cnosso, Festo, Malia, Zakros e quelli minori. Le zone migliori di Creta dove dormire; i negozi dove fare shopping; come arrivare e come spostarsi; le migliori agenzie di noleggio auto; i migliori ristoranti; i bar e le discoteche della vita notturna…

La spiaggia

Spiaggia Preveli, Creta, Grecia
La spiaggia

Preveli non è una spiaggia organizzata perché è una zona protetta, tuttavia è presente un bar/taverna dove si possono prendere spuntini e bibite (tuttavia è meglio portarsi il pranzo al sacco). Inoltre è possibile noleggiare pedalò che molti utilizzano per risalire il fiume.

Sul lato sinistro della spiaggia si trova uno scoglio dall’aspetto curioso: qualcuno ci vede un fungo, altri più romantici un cuore. L’acqua è piuttosto fredda perché, in particolare a riva, è mescolata a quella del fiume. Malgrado sia davvero fredda, molti si bagnano tranquillamente nelle acque del fiume. Nuotando invece accanto alla costa partendo dal lato sinistro della spiaggia si possono raggiungere alcune grotte e una spiaggetta sempre deserta.

Nel caso la visitiate in alta stagione, è meglio arrivare a Preveli la mattina presto perché essendo molto famosa è sempre affollata.

Come raggiungere la spiaggia di Preveli

Sentiero per la spiaggia di Preveli, Creta
Il sentiero per la spiaggia

Preveli dista 35 km a sud di Rethymno, 11 km a est di Plakias e 38 km a ovest di Agia Galini. Si può raggiungere Preveli con le barche che salpano da Plakias e da Agia Galini con fermate intermedie che variano di anno in anno (informatevi al vostro arrivo); con l’autobus da Plakias e Rethymno (per gli orari basta controllare sul sito del servizio pubblico KTEL Creta). Con l’auto da Rethymno bisogna prendere la strada per Spili e Agia Galini e svoltare (dopo circa 30 km) non appena vedete l’indicazione per Asomatos e per Moni Preveli.

Dopo aver superato le rovine di Kato Moni Preveli, il vecchio monastero, appena prima di arrivare al nuovo monastero c’è un bivio con l’indicazione per la spiaggia. Attenzione, perché spesso è indicato Limni Preveli, in greco lago di Preveli: in realtà, non c’è alcun lago (a parte alcuni laghetti lungo il fiume), ma si fa riferimento al bacino d’acqua appena dietro la spiaggia, nel punto in cui sfocia il fiume che, trovando l’accumulo sabbioso si è allargato. Da Plakias, Agia Galini e le altre località della zona basta seguire le indicazioni per il monastero.

L’opzione via terra è un po’ più faticosa, ma regala un fantastico panorama: dal parcheggio (a pagamento) dove si lascia la propria auto o si scende dall’autobus, è necessario percorrere quasi 500 scalini.

 

Suggerimento – Questo articolo è tratto dalla nostra guida di Creta. Se vuoi sapere davvero tutto sull’isola (spiagge, villaggi tradizionali, musei e siti archeologici, chiese e monasteri, dove e cosa mangiare), acquistala nei migliori bookstore online. Troverai oltre 500 pagine di contenuti approfonditi e aggiornati.

Pagine correlate