Tzatziki: ricetta e ingredienti

Lo tzatziki è la salsa greca più famosa al mondo. Viaggiando in Grecia è impossibile non trovarlo nei menu delle taverne. Questa salsa è utilizzata in mille modi: da sola come meze (antipasto), come contorno di piatti principali o all’interno del celebre gyros pita. A base di yogurt greco, ormai facilissimo da reperire nei supermercati italiani, lo tzatziki è perfetto per accompagnare sia piatti di carne che di pesce. Molti non lo gradiscono per la presenza dell’aglio che può rovinare le relazioni sociali! Tuttavia, l’aglio è un alimento dalle svariate proprietà benefiche per la salute e, assieme all’aneto, conferisce allo tzatziki quel sapore fresco e intenso perfetto in ogni stagione, ma soprattutto in estate.

Le origini dello tzatziki non sono certe. Come tanti altri piatti della cucina greca, è conosciuto e preparato in diverse varianti in tutta l’area balcanica e medio-orientale. L’ingrediente comune è sempre lo yogurt colato, nome “tecnico” dello yogurt greco.

Tempo di preparazione: 40 minuti (+ 1 ora in frigorifero) | N. persone: 4-6

Tzatziki: ingredienti

  • 400 g di yogurt greco
  • 1 cetriolo di media grandezza
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 rametti di aneto o 2 cucchiaini di aneto tritato
  • 5 cucchiai di olio evo
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di aceto di vino o di mele
  • ½ limone (opzionale)

Tzatziki: preparazione

  1. Lavate, sbucciate e grattugiate il cetriolo avendo cura di eliminare tutti i suoi semi. Mettetelo in un colino e schiacciatelo con un cucchiaino per far fuoriuscire i liquidi che ne conferiscono il suo tipico sapore amarognolo. Lasciatelo riposare nel colino per almeno 20 minuti. Quindi, tamponate con un canovaccio o con carta assorbente.
  2. Tritate finemente l’aglio aiutandovi con un mortaio o con un frullatore.
  3. Mettete in una ciotola lo yogurt, il cetriolo, l’aglio, l’olio, l’aceto, l’aneto tritato, il sale e, se lo gradite, il succo di limone. Agitate per amalgamare bene gli ingredienti.
  4. Fare riposare in frigorifero almeno un’ora.

Consigli e varianti per la preparazione dello tzatziki

  • La quantità di aglio può essere variata in base al gusto personale. In relazione alla quantità degli altri ingredienti sono stati indicati nella ricetta tre spicchi. Se volete un gusto più pungente, utilizzate quattro spicchi. Se non gradite il suo sapore, evitate di metterne meno di due per non perdere il gusto tipico dello tzatziki.

Pagine correlate