Skiathos

Skiathos si trova nelle Sporadi, arcipelago della Grecia formato da undici isole nella parte settentrionale del mar Egeo. È l’isola più nota e frequentata dell’arcipelago perché è l’unica a possedere un aeroporto, utilizzato anche per raggiungere, in traghetto, le vicine isole di Skopelos e Alonissos. È molto vicina alla penisola greca. Per la precisione, si trova di fronte le coste della penisola di Pelion. Dista 41 M da Volos e 44 M da Agios Kostantinos, due città portuali che la collegano quotidianamente con la terraferma.

Una macchia mediterranea di pinete, campi coltivati, infiniti uliveti, boschi di alberi secolari: Skiathos è un’isola verde, un’isola in cui la natura convive, quasi sempre, in perfetta armonia con l’uomo. Il suo mare cristallino, l’architettura locale e la cordialità dei suoi abitanti l’hanno resa una meta turistica molto amata non solo tra i Greci, ma anche tra gli stranieri.

Assieme a Skopelos, Skiathos è stata location del film Mamma mia! con Meryl Streep. In realtà, l’isola appare soltanto in due scene, entrambe girate nel suo capoluogo. Nella scena iniziale la protagonista si trova sulla terrazza della chiesa di Agios Nikolaos, anche se il suggestivo panorama è stato modificato in digitale. Nella seconda scena, due dei presunti padri della protagonista perdono la nave per l’isola di Kalokairi (nome inventato che in greco significa estate) e saltano sulla barca a vela del terzo presunto padre.

Skiathos: informazioni utili e consigli

Skiathos Città, Grecia
La Città di Skiathos
  • Abitanti: 6.200
  • Capoluogo: Skiathos Città
  • Superficie: 48 km²
  • Aeroporti:  Alexandros Papadiamantis [JSI]. Voli diretti da e per l’Italia
  • Porti: Skiathos Città

Skiathos è una delle poche isole greche a non aver mai cambiato il suo nome. Gli studiosi lo fanno derivare dell’unione delle parole Skia (ombra) e Athos perché giace nel mar Egeo all’ombra del monte Athos, una repubblica monastica facente parte della Grecia e situata nella Penisola Calcidica.

Gran parte dei suoi abitanti è impiegata nell’agricoltura e nella pastorizia. D’estate le persone presenti sull’isola arrivano quasi a 100.000 unità. Infatti, oltre ai numerosi vacanzieri si aggiungono gli abitanti che durante l’anno vivono nella Grecia Continentale e rientrano per lavorare nel settore turistico.

La Città di Skiathos, è il capoluogo (in greco Chora) e principale centro abitato dell’isola. Fu costruita nel 1830 intorno a due basse colline dopo che per secoli gli abitanti si erano stabiliti nella zona settentrionale dell’isola, a Kastro, cittadella fortificata per difendersi dalle continue incursioni dei pirati. Le sue case bianche con i tetti di colore rosso sono deliziose e creano un dedalo di stradine piacevole da scoprire. Il corso principale della cittadina è intitolato ad Alexandros Papadiamantis, il celebre scrittore nato sull’isola.

Skiathos è un’isola molto animata e non è proprio la destinazione ideale per chi cerca tranquillità. In realtà, soggiornando lontano dal capoluogo e frequentando le spiagge meno popolari si possono trascorrere tranquille vacanze di mare, a distanza di sicurezza dal caos delle spiagge con beach bar stracolmi di gente e musica ad alto volume.

Molte chiese e monasteri da visitare si trovano sia in città che nelle altre parti dell’isola. Il più bello è Moni Evangelistria, molto interessante dal punto non solo dal punto di vista religioso, ma anche storico. Infatti, offrì rifugio ai rivoluzionari pronti a combattere per l’indipendenza greca dall’invasore turco. La prima bandiera greca fu tessuta nel monastero nel 1807.

La natura di Skiathos

Un bosco sull'isola di Skiathos, Grecia
Un bosco di Skiathos

Skiathos è un paradiso per gli amanti delle passeggiate nella natura. Difatti, basta guardarsi attorno per comprendere quanto la natura sia stata con lei benevola. Ogni anno professionisti e amatori percorrono i 25 itinerari natura segnalati che coprono una lunghezza complessiva di circa 200 km. La varietà dei percorsi consente di fare sessioni di hiking e giri in mountain bike di diversa durata e difficoltà. Insomma, Skiathos è la quintessenza delle vacanze-natura, senza dimenticare le giornate di mare!

I paesaggi che incontrerete sono incantevoli: boschi pieni di alberi e piante officinali, campi coltivati, piccoli ruscelli e colline solitarie. Si può prendere parte a gruppi organizzati oppure andare all’avventura da soli in completa sicurezza. Sull’isola sono disponibili mappe e opuscoli che permettono di orientarsi lungo tutti i percorsi, ognuno dei quali è comunque corredato di chiari cartelli informativi.

Skiathos: le nostre opinioni

  • Città e villaggi – Il capoluogo è carino, ma non c’è nessun altra cittadina da visitare. Le varie località indicate sulle mappe sono, in realtà, case abitate principalmente d’estate, prive di un centro urbano.
  • Spiagge e mare – Ci sono decine di spiagge a dir poco fantastiche. Infatti, molte riviste di viaggi considerano Lalaria e Koukounaries tra le spiagge più belle della Grecia!
  • Diving e snorkeling – Pochi spot per fare snorkeling, però sono davvero belli. Il centro diving offre piacevole sessioni in mare.
  • Windsurf e kitesurf – Non ci sono centri perché il vento non arriva mai ad intensità apprezzabile per questi sport velici. Con un po’ di fortuna, sulla costa nord-occidentale si riesce ad uscire in mare organizzandosi da sé. A proprio rischio e pericolo!
  • Attrazioni culturali – Chiese e monasteri interessanti per atmosfera e architettura. In particolare, Moni Evangelistria, uno dei più importanti della lotta per l’indipendenza della Grecia. Al contrario, il comparto archeologico latita!
  • Paesaggi (panorami, foto…) – I paesaggi verdi sono incantevoli. Scorci spettacolari saranno protagonisti dei vostri album fotografici.
  • Natura ed escursionismo (hiking, trekking…) – Troverete decine di percorsi segnalati, di ogni tipologia e difficoltà. In sostanza, un’isola per amanti della natura.
  • Relax – Basta stare a distanza di sicurezza dal vivace capoluogo per trovare luoghi di pace e benessere.
  • Vita notturna – Sicuramente, una delle isola più divertenti della Grecia. Si balla sia di giorno, in spiaggia, che di notte, tra discobar e discoteche. Anche chi cerca qualcosa di più tranquillo e raffinato troverà soddisfazione.
  • Adatta ai bambini – Volo diretto da diversi aeroporti italiani. Spiagge di sabbia fine attrezzate. Una cittadina piena di servizi. Insomma, un’isola a misura di bambino!
  • Trasporti pubblici – Il miglior servizio di autobus delle isole greche. Lungo i 12 km di strada tra il capoluogo e Koukounaries ci sono 24 fermate nei pressi delle spiagge. Tuttavia, mancano i collegamenti per le spiagge della costa nord-ovest perché su strade sterrate. Per fortuna, alcune possono essere raggiunte con le barche dei tour giornalieri.
  • Prezzi economici – Negli ultimi anni i prezzi sono saliti tanto su voli, alloggi e divertimenti. Malgrado non si sia ancora arrivati ai livelli di Mykonos e Santorini, siamo ben oltre la media “greca”.
Video dell’isola di Skiathos

Pagine correlate